, , ,

4 fasi della pulizia del condizionatore.

Quando il caldo diventa insostenibile, il condizionatore arriva in soccorso! Fedele alleato del periodo più torrido dell’anno, anche lui necessita delle attente cure per garantire prestazioni sempre impeccabili e per evitare che l’aria emessa sia ricca di polvere e batteri. Ecco come fare.

1. Iniziamo.
Per evitare spiacevoli incidenti, ricordate di staccare la spina prima di iniziare con le pulizie. A questo punto potete procedere pulendo la parte esterna. Per farlo sarà sufficiente un panno umido come Panno Microfibre Universal e un detergente naturale.

2. Passiamo all’interno.
A questo punto è arrivato il momento di smontare il rivestimento esterno e passare agli split. Per rimuovere lo sporco superficiale potete utilizzare un panno o un’aspirapolvere, invece per la griglia utilizzate un vecchio spazzolino o un pennello, perfetti per raggiungere anche i punti più nascosti.

3. I filtri.
I filtri del condizionatore servono a trattenere le impurità dell’aria, come l’inquinamento e i cattivi odori. Con il tempo però questi tendono a usurarsi quindi è bene sostituirli periodicamente. Per pulire quelli ancora in buone condizioni, invece, basterà lavarli in acqua.

4. Gli altri componenti.
Passiamo adesso allo scambiatore di calore e alla vaschetta per la raccolta della condensa. Per pulire questi elementi è necessario un prodotto specifico e uno spazzolino, in grado di raggiungere anche i punti più difficili. Lo stesso vale per i tubi di rame delle batterie. Semplice no?

Durante la pulizia, è bene utilizzare dei guanti. I condizionatori sono molto delicati e presentano diversi elementi di piccoli dimensioni per cui noi suggeriamo i Guanti Multi Latex, perfetti per i lavori delicati come questo. Voi come pulite il vostro condizionatore? Ditecelo nei commenti.

Ti è piaciuto?

-4 points
Upvote Downvote

Total votes: 10

Upvotes: 3

Upvotes percentage: 30.000000%

Downvotes: 7

Downvotes percentage: 70.000000%

Commenti ()