• , , ,

    Come pulire la piscina e il fondo piscina.

    C’è chi al mare preferisce la piscina, ma cosa separa la nostra voglia di estate dal tuffo in acqua?
    La pulizia dell’acqua! Tenere sempre ben pulita una piscina è un compito lungo e spesso può essere anche faticoso. In questo articolo vi spiegheremo come fare perché i vostri sforzi siano ricompensati.

    1. Pulire la superficie

      Per prima cosa è necessario rimuovere tutti i residui galleggianti, che siano foglie, insetti e quant’altro. Armatevi di pazienza e di un retino con manico telescopico per raggiungere tranquillamente anche i punti più lontani. Vi ricordiamo che anche il retino deve essere pulito prima di ogni utilizzo per evitare che anche questo possa sporcare l’acqua invece che pulirla.Esistono due tipologie di retino: quelli piatti e quelli a sacco. Quelli piatti sono più veloci da svuotare quindi renderanno più facile la procedura di pulizia.

    2. Spazzolare

      Si tratta di una delle operazioni più importanti perché se non fatta frequentemente, renderebbe la rimozione dello sporco ben più difficile. Le pareti della piscina infatti si sporcano esattamente come la superficie e il fondo quindi è bene dare anche a loro una bella spazzolata. Se spazzolerete le pareti circa 2 volte a settimana, eviterete la formazione delle alghe. Per arrivare nei punti più profondi, munitevi di un bastone telescopico da attaccare alla vostra spazzola.

  • , , , ,

    Come pulire i tappeti.

    Sta per tornare il momento di riprendere i tappeti dallo sgabuzzino e rimetterli sul pavimento di casa. Durante tutto questo periodo a prender polvere però, sarebbe buona norma dare una bella pulita a tutto. Ecco qui come pulire i vostri tappeti.

    1. Il vapore

      Il rimedio più veloce ed efficace è sicuramente il vapore. Questo è infatti in grado di eliminare i batteri grazie alla sua forza, lasciando la superficie pulita e igienizzata. Noi i suggeriamo Steam Scopa a Vapore, in grado di rimuovere il 99,9& dei batteri (testato sul batterio E. Coli).

    2. Il bicarbonato e l’aceto

      Nel caso di macchie ostinate, ricorrete invece a metodi naturali. Versate sullo sporco del bicarbonato e dell’aceto. Quando il composto avrà smesso di “frizzare” asciugate il tutto con un panno in microfibre (come Panno Microfibre Plus Universal).

  • , , , ,

    Come pulire e lucidare il parquet in tre semplici passi.

    Il pavimento in legno, o parquet, è una tipologia di pavimentazione molto usata ed apprezzata per l’eleganza e il calore che conferisce agli ambienti domestici e per le sue doti di elevata conducibilità termica.

    I pregi del parquet sono molti ma, per non intaccare la bellezza e la durata dei listelli in legno che lo compongono, è necessario operare con delicatezza e attenzione quando si svolgono le pulizie domestiche.
    Ecco alcuni semplici consigli per trattare il vostro parquet e renderlo pulito e lucido, senza correre il rischio di danneggiarlo.

    • Come avere un Parquet a prova di polvere

      La prima cosa da fare è assicurarsi di rimuovere gli insidiosi residui di polvere che spesso si annidano sulla superficie del pavimento.
      Per farlo basta utilizzare Scopa 2in1 Parquet oppure utilizzare un panno elettrostatico come Attractive Plus; in alternativa, potete delegare il “Lavoro sporco” a un sistema di pulitura automatizzato, come l’aspirapolvere robotizzato VR 302.

  • , , , ,

    Come eliminare sporco, calcare e cattivi odori dalla lavastoviglie.

    La lavastoviglie oggigiorno è diventata uno strumento indispensabile per la maggior parte delle famiglie, specie se numerose, che ne fanno largo uso per ridurre i tempi dedicati alla pulizia di piatti, pentole e utensili da cucina.
    Dato l’utilizzo intensivo al quale sottoponiamo questo elettrodomestico del quale non siamo più in grado di fare a meno, è bene assicurarsi di svolgere periodicamente una semplice procedura di manutenzione, articolata in 3 passaggi.

    • Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie

    La prima cosa da fare per evitare l’insorgere di cattivi odori nella lavastoviglie e prevenirne i guasti è prestare maggiore attenzione a non introdurre piatti eccessivamente sporchi.
    Sciacquare le stoviglie per eliminare parte del grasso e dei rimasugli di cibo prima del lavaggio è infatti un ottimo sistema per evitare che puzzino ma, se questo non dovesse bastare, vi suggeriamo di inserire delle scorze d’arancia nella lavastoviglie e lasciare che diffondano una piacevole fragranza al suo interno.

  • ,

    5 modi per pulire i mobili antichi.

    Il legno antico necessita di molte cure per mantenersi vivo ed evitare che il tempo lo rovini. In questo articolo vi proponiamo alcuni metodi efficaci ma allo stesso tempo delicati, per trattare le superfici nel modo giusto e contrastare i segni del tempo.

    1. Eliminare la polvere

      Innanzitutto, armatevi di un panno morbido, come Panno Microfibre Polvere ed eliminate la polvere sulla superficie e negli interstizi. Assicuratevi di ripetere l’operazione quotidianamente.

      – Che sia legno lucido oppure opaco, è necessaria una pulizia accurata, per questa ragione il panno in microfibre è la scelta migliore. Una o due volte al mese poi, passate anche una cera emulsionata per rendere il legno più lucido.

      – Il legno laccato invece va spolverato possibilmente con il panno inumidito almeno una volta a settimana.

  • , , ,

    Come sconfiggere la muffa ed eliminarla dai muri.

    La comparsa di muffa su pareti e soffitti è un problema piuttosto comune e diffuso, che interessa spesso gli ambienti della casa umidi e poco ventilati, come i bagni o le stanze prive di finestre.
    L’umidità infatti è la causa principale della proliferazione di questa tipologia di fungo, che si manifesta solitamente attraverso la formazione di macchie, più o meno estese, dalla colorazione grigio-nerastra e dalla consistenza spugnosa.
    Per prevenire il problema, si può ricorrere all’uso di vernici traspiranti o antimuffa ed è consigliabile arieggiare il più possibile i locali della casa più a rischio; ma quando, ormai, la muffa ha già fatto la sua comparsa, vi suggeriamo questi rimedi per metterla in fuga.

    1. Muri liberi dalla muffa grazie alla candeggina

      La candeggina classica rappresenta un’arma molto potente per eliminare la muffa e scongiurarne il ritorno sui muri di casa.
      È sufficiente spruzzarla direttamente sulla zona da trattare e strofinare con un panno morbido, come Panno Microfibre Plus Universal.
      Questo tipo di intervento risulta particolarmente indicato per le pareti bianche ma è sconsigliato in presenza di vernici colorate, che richiedono trattamenti più delicati, come quelli che seguono.

  • , , , , ,

    7 consigli utili per preparare la casa all’estate

    L’estate è la stagione più adatta per svolgere le pulizie e i mestieri domestici che tendiamo a rimandare durante i mesi freddi.
    Se da una parte, le temperature elevate influiscono sul calo della nostra energia e della nostra voglia di fare, dall’altra, il caldo può rivelarsi un ottimo alleato perché contribuisce alla rapida asciugatura di pavimenti, panni stesi e non solo.
    Di oggetti e mobili da pulire ce ne sono parecchi e il tempo libero concesso dalle vacanze non è eterno; conviene quindi rimboccarsi le maniche e mettersi all’opera.

    Ecco sette suggerimenti che potrebbero tornarvi utili.

    1. Balconi e terrazzi sempre puliti

      La pulizia dei terrazzi o dei balconi è in cima alla lista delle cose da fare perché è in questi spazi che trascorriamo gran parte del nostro tempo momenti durante l’estate.
      Potete aiutarvi con una scopa come Scopa 2in1 Garden adatta a rassettare residui di polvere, fogli e ramoscelli e armarvi di spugnette Glitzi e olio di gomito per strofinare le ringhiere fino a farle brillare come mai prima.

  • , ,

    5 ricette per l’estate

    In estate stare ai fornelli può essere una vera e propria tortura. Per fortuna però esistono delle ricette facili e veloci perfette per combattere il caldo e tenersi in forma. In questo articolo vi parleremo di alcuni piatti gustosi e da servire freddi.

    1. Involtini di melanzane e pesce spada

      Per preparare questi involtini, innanzitutto tagliate a fette di circa ½ cm le melanzane e lavatele sotto l’acqua corrente. Passatele su una griglia fino ad abbrustolirle, basteranno un paio di minuti per lato. Una volta pronte, stendetele sul piano di lavoro a due a due, sovrapponendole leggermente e aggiungete un pizzico di sale.  Conditele con il pesce spada tagliato a fette sottili e qualche foglia di basilico. Aggiungete pinoli, uvetta, pecorino grattugiato, pangrattato e completate con un filo d’olio d’oliva. Arrotolate le fette di melanzane e lasciatele cuocere in forno per 6 minuti. Ecco pronto il vostro piatto.

  • , ,

    Popular

    Come pulire il condizionatore in 3 passaggi.

    In estate quale miglior alleato del condizionatore per combattere il caldo? Dopo un anno passato a impolverarsi, però, sarebbe il caso di dargli una bella ripulita. Ecco qui come fare ma, per prima cosa, ricordatevi sempre di staccare la presa elettrica.

    1. Lo split

      Smontate il coperchio esterno dello split e rimuovete la polvere all’interno. Potrete eliminare lo sporco in eccesso con un’aspirapolvere e poi dedicarvi a una pulizia più accurata con un panno in microfibra come Panno Actifibre.

  • , ,

    Pulire i vetri senza lasciare aloni in 3 mosse.

    Dopo le pioggerelle estive, i vetri delle finestre ne escono sempre malconci e pulirli, soprattutto sotto il sole, spesso causa la formazione di fastidiosi aloni. Ecco qui 5 consigli per farli splendere.

    1. Asciugarli accuratamente

      La prima cosa da fare, è assicurarsi di asciugare i vetri alla perfezione per evitare che restino i segni di qualche goccia di troppo. Usate l’aspiragocce elettrico Windomatic, è ideale per la pulizia di vetri, specchi e finestre. Il suo compito è quello di aspirare via tutta l’acqua in eccesso dopo aver lavato le superfici in vetro. Nel caso di finestre molto alte vi suggeriamo Windomatic Set Manico Telescopico e Lavavetri.