,

Come arredare un monolocale: guida pratica

Arredare un monolocale non è un operazione semplicissima, soprattutto se si vuole sfruttare al meglio il poco spazio disponibile; date le dimensioni ridotte infatti, la parola d’ordine è un sola… OTTIMIZZARE.

 

Anche se arredare una casa piccola da un lato può essere una sfida impegnativa, dall’altro è sicuramente un’occasione per esprimere al meglio la propria creatività e il proprio stile.

 

Un monolocale infatti, se organizzato seguendo alcuni consigli mirati, può diventare un ambiente ancora più accogliente e vivibile.

 

Per prima cosa dovrete scegliere i colori giusti.

 

La scelta dei colori è importante per far sì che l’ambiente risulti più grande, quindi evitate di tingere le pareti con colori troppo scuri, utilizzate invece toni chiari e vivi.

 

Scegliete il bianco o comunque delle tonalità molto chiare come ad esempio il verde o l’azzurro.

 

Anche per quanto riguarda i mobili, la scelta del colore giusto è fondamentale; meglio optare per il grigio oppure orientarsi su diverse tonalità di marrone, aggiungendo poi colori più vivaci con le suppellettili; utilizzare mix di colori – in equilibro tra loro – donerà all’ambiente un aspetto più arioso.

 

Una volta che avrete le pareti ed i mobili del colore giusto, occupatevi dell’illuminazione.

 

Le luci adatte faranno sembrare il vostro appartamento molto più ampio di quanto non sia in realtà. Ad esempio, le lampade sospese sono l’ideale per generare la giusta illuminazione dall’alto e ottimizzare gli spazi; in caso abbiate la necessità di molta più luce, potete aggiungere anche delle lampade da terra. L’utilizzo di lampade diverse in un unico spazio creerà una calda luce diffusa in tutto l’ambiente.

 

Un altro accorgimento che vi farà raddoppiare – almeno allo sguardo – lo spazio percepito all’interno del vostro monolocale è l’utilizzo degli specchi.

 

Un grande specchio, o più piccoli specchi posizionati in posizione strategica per riflettere la luce, daranno l’impressione di avere spazi maggiori e più luminosi.

 

Anche la scelta delle tende è importante per creare un’atmosfera confortevole all’interno della vostra casa. Meglio utilizzare tende trasparenti e leggere così da far entrare tutta la luce naturale.

 

E’ giusto ribadire che, prima di prendere qualsiasi scelta il vostro obbiettivo sarà sempre quello di ottimizzare ogni singolo spazio, il che vuol dire dover fare delle scelte razionali, a prescindere dai vostri “sogni”.

 

Scegliete quindi solo mobili proporzionati all’ampiezza della stanza, inoltre ricordatevi sempre di arredare in base alle vostre esigenze. Arredare un monolocale è ben diverso dall’arredare una casa di 100 mq o più.

 

Dato che quello della dimensione è comunque un “limite”, è necessario capire le priorità, ovvero ciò di cui avete veramente bisogno; quindi non lasciatevi prendere dalle scelte del momento, valutate bene ciò che vi occorre davvero e gli spazi a vostra disposizione!

 

Ad esempio, alcune persone hanno più bisogno di una zona living piuttosto che un’ampia zona pranzo o una zona studio.

 

Idem per la scelta dei mobili, rispettate le proporzioni utilizzando elementi d’arredo su misura per piccoli spazi; ciò farà sembrare più grande il vostro monolocale. Utilizzate anche mobili trasparenti, che siano in vetro, di cristallo o fatti di materiali plastici, alleggeriranno ulteriormente l’arredamento.

 

Per quanto riguarda gli ambienti che non possono mancare in un appartamento, ovvero cucina, camera da letto e bagno, esistono diverse soluzioni.

 

Partiamo dalla cucina, orientate la vostra scelta su un angolo cottura che sia ben pensato e funzionale!

 

Il consiglio è di riportare tutti quegli elementi presenti in una cucina tradizionale, ma in numero ridotto, questo vuol dire meno fornelli, lavello più piccolo ed elettrodomestici su misura; ad esempio, invece di acquistare un forno ventilato ed un microonde, potete scegliere una soluzione combinata che prevede entrambi gli elettrodomestici in un unico dispositivo, oppure ancora scegliete un frigo più stretto che si sviluppi in verticale.

 

Sfruttate lo spazio circostante al piano cottura con mensole e scaffali così da appendere gli utensili al muro oltre che sfruttare i cassetti. Meglio optare per tavolo e sedie richiudibili.

 

Un altro ambiente importante per la vivibilità è senza dubbio la zona notte.

 

La buona notizia è che, non necessariamente questa zona deve essere corredata da divano letto, si perché esistono soluzioni alternative come ad esempio il letto a soppalco che (se i tetti sono abbastanza alti da permettervi questa scelta) vi farà recuperare ulteriore spazio sotto di esso per realizzare magari una piccola zona relax.

 

Infine, da questi spazi dovrete ricavare anche il bagno

 

A meno che la grandezza del vostro appartamento non ve lo consenta, non pensate d’istallare una vasca da bagno, meglio montare un box doccia e optare per sanitari su misura, da posizionare a distanza ravvicinata.

 

Oltre ai servizi, potrete ricavare anche un mobiletto sotto il lavandino per riporre tutti quei prodotti utili alla pulizia della casa. Potete utilizzare ganci appendiabiti e mensole per sistemare i restanti complementi (accappatoio, asciugamani, prodotti per la cura del corpo etc.).

 

Per quanto riguarda la “lavanderia” è consigliabile invece utilizzare una lavatrice a carica dall’alto, per ottimizzare ancora una volta gli spazi.

 

Dopo che avrete seguito questi semplici consigli, il vostro monolocale vi sembrerà ancora più ampio ed accogliente. Adesso personalizzatelo attraverso la cura di quei dettagli che renderanno unici i vostri spazi!

 

Per la pulizia del vostro appartamento potete affidarvi a Virobi e Cleaning Robot, scegliete il robot più adatto alle vostre esigenze e lasciate che a pulire ci pensi lui!

 

E voi, avete consigli utili per arredare un appartamento in modo “smart”? Condivideteli lasciando un commento 🙂

Ti è piaciuto?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti ()