,

Come pulire il camino di casa in 3 semplici mosse

Con l’arrivo dell’inverno e il conseguente abbassamento delle temperature è bello abbandonarsi al calore di un fuoco scoppiettante; ma cosa c’è da sapere su come pulire il camino di casa e sulla sua manutenzione?

 

Dopo un utilizzo costante, le diverse parti del camino tendono infatti a macchiarsi e ricoprirsi di fumo e di fuliggine; prendersene cura è necessario – oltre che per la pulizia – anche per evitare di compromettere il suo funzionamento.

 

Il modo migliore di garantire la pulizia del camino è intervenire con regolarità e in maniera appropriata, per questo vi suggeriamo 3 semplici operazioni da attuare con l’aiuto di trucchi e rimedi casalinghi:

 

1) la rimozione della cenere, per procedere con quest’operazione è necessario attendere almeno fino alla mattina seguente l’ultimo fuoco acceso.

 

Proteggete voi e l’ambiente circostante dalla cenere indossando vecchi abiti, coprite poi la base del camino con dei fogli di giornale e i mobili, i tappeti e i pavimenti con un telo di plastica impermeabile.

 

Ora che tutta la zona circostante al vostro camino somiglierà più alla scena di un crimine che al salotto di casa, indossate un paio di guanti resistenti e adatti ai lavori domestici più duri per evitare di venire a contatto diretto con sostanze tossiche.

 

Prendete quindi la griglia, o gli alari, e metteteli fuori in balcone per pulirli successivamente; cominciate a rimuovere delicatamente la cenere dall’interno del camino con scopino e paletta e mettete tutte le ceneri nel contenitore dell’immondizia.

 

Per un utilizzo quotidiano spargete ogni tanto un pugnetto di sale grosso sulla legna in combustione, ciò ridurrà il volume della fuliggine e di conseguenza il fumo, inoltre vi permetterà di rimuovere più facilmente la cenere dal caminetto.

 

Piccolo consiglio: se avete in previsione di non utilizzare il camino per molto tempo, dopo aver rimosso il più della cenere, cospargete la sua base con i fondi umidi del caffè e poi raccogliete tutto, l’umidità dei fondi impedirà alla polvere di cenere di disperdersi.

 

2) la pulizia della canna fumaria, sempre a camino spento, ispezionate la canna fumaria fino al condotto di uscita dei fumi aiutandovi con una torcia elettrica, siate molto cauti.

 

Utilizzate una spazzola metallica circolare per camini (acquistabile in un qualsiasi negozio di prodotti per la casa) per pulire via la fuliggine e il creosoto spingendo la spazzola su per la canna fumaria fino al condotto, ruotandola intorno alle pareti.

 

3) la pulizia delle superfici, agite in modo mirato su ogni materiale, anche se potete affidarvi al semplice rimedio della nonna – acqua e aceto – per pulire gran parte delle superfici.

 

Per la manutenzione della base in pietra del camino passate sulla sua superficie una spazzola dura, bagnata in una soluzione composta da un litro d’acqua e due cucchiai di sapone di Marsiglia, quindi risciacquate usando un panno leggermente inumidito.

 

Pulite invece la parte in legno della cornice con una soluzione composta da un cucchiaio di olio d’oliva e il succo di un limone spremuto, imbevetevi un panno morbido e passate energicamente su tutta la superficie interessata: il mix di acidità data dal limone unita al grasso dell’olio daranno lucidità al legno senza ungerlo.

 

Per le parti in marmo riempite invece con acqua una bacinella e aggiungete alcool, bicarbonato e sapone di Marsiglia, passateci sopra con un panno in microfibra strizzato per bene.

 

Nel caso in cui sia presente anche il parafiamma in vetro, passateci sopra (a vetro freddo) con una spugna bagnata e ricoperta di cenere fredda, risciacquate bene la spugna e ripetete più volte l’operazione, asciugate poi con un panno morbido; ciò ridurrà l’effetto di opaco causato dalla fuliggine.

 

Ora prendete con attenzione i giornali, il telo di plastica e tutto ciò che avete messo a protezione dell’ambiente circostante e gettatelo nel bidone dei rifiuti.

 

Andate fuori e raschiate via la fuliggine dagli alari / griglia del camino utilizzando una spazzola metallica e rimettete tutto al suo posto.

 

Ora che il vostro camino è di nuovo pulito e privo di cenere sarete pronti a godervi tutto il suo tepore.

 

Avete altri consigli utili e trucchi su come pulire il camino di casa? Condivideteli lasciando un commento 😀

Ti è piaciuto?

2 points
Upvote Downvote

Total votes: 2

Upvotes: 2

Upvotes percentage: 100.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti ()