, , ,

Soluzioni per lucidare l’argento

L’argento è un metallo nobile e affascinante per le sue caratteristiche speciali: la brillantezza e il bianco che dona agli oggetti. Purtroppo, col tempo, questa brillantezza si perde a causa di alcuni agenti chimici, rendendo l’argenteria di un colore opaco e scuro. Senza contare che, comunque, con le procedure di pulizia dall’argento viene rimosso un sottilissimo strato di metallo.

Per mantenere intatta la bellezza del tuo servizio di argenteria, specie se devi sfoggiarlo in qualche festa elegante con i tuoi amici o con ospiti importanti, ti conviene seguire questi semplici consigli, alcuni tradizionali e altri originali, per pulire in modo efficace ma soprattutto accurato la tua argenteria e i tuoi prodotti in argento.

Prima di procedere alle operazioni di pulizia e lucidatura, ti consigliamo di indossare dei guanti per proteggere le tue mani. Il metodo più utilizzato per evitare l’ossidazione dell’argento è quello di immergere gli oggetti per non più di un minuto in una soluzione di acqua calda e due cucchiaini di soda insieme a qualche pezzetto di alluminio; successivamente lava gli oggetti ed asciugali con un panno morbido.

Fa’ attenzione: i coltelli con le lame in acciaio inox vanno puliti solamente strofinando i manici con uno spazzolino imbevuto della soluzione, dopo potrai sciacquarli ed asciugarli. I cibi come uova, pesce, verdure, ma anche limone, aceto e le salse macchiano le posate. Dopo il loro uso, ti consigliamo di sciacquarle ed asciugarle il prima possibile.

In alternativa, potresti utilizzare una spugna imbevuta di lucido e passarci successivamente un panno. Scegli il lucido attentamente, in quanto, nonostante sia un prodotto delicato, agisce comunque rimuovendo lo strato superficiale dell’argento.

In giro per il web si possono trovare molti metodi “insoliti” per evitare che l’argento si ossidi: ad esempio, c’è chi utilizza una tazza di ketchup sciolto in un litro di acqua calda immergendo gli oggetti per circa 15 minuti. Altri strofinano del dentifricio con un panno morbido. Oppure, alcuni si servono dell’acqua per cucinare gli spinaci, immergendo per 10 minuti gli oggetti. Infine, un metodo a dir poco singolare è quello di prendere la cenere di sigaretta e mescolarla con succo di limone.

Se invece hai poco tempo a disposizione, potresti acquistare una speciale carta priva di zolfo in cui potrai avvolgere gli oggetti fino al loro prossimo uso. Questo prodotto lo puoi trovare in oreficeria o nei negozi specializzati.

Ti è piaciuto?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti ()