• ,

    Come pulire il ferro da stiro

    Il ferro da stiro rientra tra gli “Irrinunciabili” per quanto riguarda gli elettrodomestici di casa! Utilizzandolo almeno una o due volte alla settimana, bisogna tener conto dello sporco e del calcare che si accumula sulla piastra. Ma perché è così importante? Oltre a mantenere il ferro in buono stato, protegge i vestiti dalle eventuali macchie dovute a una scarsa manutenzione. Ecco allora qualche consiglio per voi.

    I rimedi tradizionali

    Tra i rimedi naturali contro lo sporco, il più comune è il sale da cucina. Preparate una soluzione con acqua e due cucchiaini di sale iodato, inumidite Ondattiva e rimuovete le incrostazioni di calcare formate sulla piastra del ferro. Al posto del sale, potete eseguire lo stesso procedimento utilizzando il bicarbonato con succo di limone o acqua con l’aggiunta di aceto bianco riscaldato.

    I rimedi chimici

    In alternativa ai rimedi del passato, esistono diversi prodotti pensati apposta per pulire il ferro da stiro. Potete facilmente trovare uno spray specifico da applicare direttamente sulla piastra, aiutandovi nella pulizia con Asciugapiù. Una volta lavata in profondità la piastra usate Panno Universal, l’ideale per eliminare e asciugare la superfice.

    L’importanza del copriasse

    Spesso si pensa che la poca efficacia del ferro sia legato allo sporco accumulato, ma in pochi considerano l’importanza del telo copriasse quando stirano. Una delle caratteristiche di Total Reflect è proprio quello di risparmiare tempo e fatica: il rivestimento interno metallico riflette il calore e massimizza l’effetto sui capi. Oppure, Premium2in1 è stato progettato per stirare contemporaneamente i vestiti su due lati, grazie alla doppia imbottitura in spugna.

    Dopo aver pulito con cura la piastra e aver letto questi consigli, niente e nessuno potrà fermare il vostro ferro da stiro!

  • ,

    3 consigli per mantenere la cucina pulita

    La cucina è il luogo ideale per passare il tempo con la famiglia e gli amici, ma si trasforma in quello più odiato dopo una cena o quando si ignorano le pulizie anche solo per un giorno. Ecco allora qualche consiglio per migliorare la vostra quotidianità in cucina.

    No ai piatti nel lavandino

    La regola numero uno durante la settimana: non lavare domani quello che puoi lavare oggi! Forse è meglio trovare alcuni strumenti che rendono tutto più piacevole (soprattutto per chi non ha la lavastoviglie). Vileda ha pensato a tutto e tra gli strumenti studiati per la vostra comodità in cucina, potete scegliere ad esempio Panno Microfibre Cucina per pulire il piano cottura; Ondattiva per le padelle antiaderenti e le superfici delicate; Panno Microfibre Plus Asciugapiatti ideale per asciugare senza aloni piatti e bicchieri.

    Usa i prodotti giusti

    L’importante è pulire con costanza, ma anche i prodotti che si usano fanno la loro parte. In ambienti come la cucina è importante usare disinfettanti ecologici, spesso si hanno già a casa gli ingredienti perfetti per una pulizia profonda. Per disincrostare i fornelli prova a usare bicarbonato di sodio e Clean & shine Inox, invece per sgrassare le superfici, affidati al succo di limone e Ultrafresh.

    L’incubo dei pavimenti

    Tutti sanno che il pavimento della cucina è la superfice che si sporca di più, soprattutto se si cucina spesso. È buona abitudine avere sempre una scopa a portata di mano ed eliminare i residui di cibo una volta al giorno. Invece, se il tempo non ve lo permette basta accendere VR 201, ci penserà lui ad aspirare ogni residuo di sporco. Infine, per disinfettare velocemente le superfici, Turbo è il vostro miglior alleato grazie al suo design innovativo e al meccanismo a pedale.

    I consigli non finiscono qui, quali sono le vostre regole per pulire tutti i giorni la cucina? Scriveteli subito nei commenti.

     

  • ,

    Un weekend fuori porta con “Enjoy your Time”

    La promozione Vileda ha regalato tanto divertimento ed esperienze, ma non è finita qui. Dicembre è arrivato ed è l’ultimo mese per parteciparvi. Se ancora non conoscete “Enjoy your time” e come funziona, vi consigliamo di leggere l’articolo e approfittarne, avete tempo fino al 30/12/19!

    Cosa dovete sapere per partecipare

    Per prima cosa è importante sapere che basta partecipare per aggiudicarsi il premio, per Vileda sono tutti vincitori! Qual è il procedimento per entrare a far parte di “Enjoy your time”? Basta acquistare una combinazione di prodotti, come SuperMocio, Revolution e Turbo Smart con un ricambio a scelta, oppure una Scopa Elettrica o Virobi. Se volete conoscere nello specifico tutti i prodotti, visitate subito il sito della promozione: www.enjoyyourtime.vileda.it

    Il secondo step

    Dopo aver fatto il vostro acquisto, collegatevi entro 7 giorni al sito della promozione www.enjoyyourtime.vileda.it . Durante la registrazione vi verrà chiesto di caricare una fotocopia dello scontrino o la prova d’acquisto. Dopo che Vileda avrà controllato i documenti, vi verranno addebitati €50 in crediti nella vostra area personale del sito, per scegliere tra le esperienze che preferite, selezionare le strutture presso le quali volete usufruire del premio e scaricare i voucher da portare presso le strutture desiderate.

    Dove vi portiamo a dicembre?

    Per l’ultimo mese di “Enjoy your time” regalatevi un weekend fuori porta da passare in compagnia. La promozione vi regalerà una notte per due in un Agriturismo o B&B, oppure una notte in un Hotel Pet Friendly per chi è accompagnato da un amico a quattro zampe. Potrete scegliere tra oltre 300 strutture selezionate da Vileda su tutto il territorio nazionale, lasciando al cliente la libertà di scegliere l’esperienza che preferisce!

    Approfittate dell’ultimo mese di “Enjoy your time”, la promozione Vileda che valorizza il vostro tempo libero con le cose che amate di più!

     

     

  • ,

    Alcuni trucchi della nonna per pulire casa

    Spesso sono meglio di internet e ne sanno più di un esperto delle pulizie, le nonne sono da sempre un pozzo di consigli per tutto quello che riguarda la casa. Chi non ha mai chiesto un consiglio per una ricetta o rubato i rimedi naturali per rimuovere le macchie? Per questo motivo in questo articolo abbiamo raccolto tre “Consigli delle nonne” per pulire al meglio alcuni oggetti e ambienti della casa, da fare invidia a tutti!

    Cucina

    Iniziamo da un trucco che in pochi conoscono, quante volte avete buttato una moka perché mal funzionante? In molti non sanno che il primo tentativo da fare per recuperarla, è posizionare il filtro sulla fiamma per bruciare i residui di sporco. Dopodiché va immersa la macchinetta del caffè in aceto e acqua, per poi strofinarla con Fibra Verde e sale.

    Bagno

    Le nonne non transigono: il bagno va rinfrescato ogni giorno e basta veramente poco per farlo in modo veloce ed efficace. Basta utilizzare Panno Spugna imbevuta di alcol, aceto e detergente. Invece per quanto riguarda le piastrelle, una passata veloce con Panno Bagno immerso in acqua, borace e olio essenziale. Se infine il vostro bagno ha bisogno di un aiuto contro il calcare, Microfibra Anticalc è la soluzione perfetta per voi.

    Pavimenti

    I rimedi naturali sono i più efficaci, quindi per i pavimenti utilizzate sempre acqua e sapone di Marsiglia. Oppure, per una profumazione più intensa e particolare, potete aggiungere dell’olio essenziale, di lavanda o eucalipto. Infine, per una pulizia più facile e veloce, vi consigliamo di affidarvi a Turbo o Supermocio, gli unici sistemi lavapavimenti che mettono al primo posto la comodità senza sacrificare l’effetto finale.

    Dopo questi consigli, sappiamo che avrete aggiunto alla lista alcuni trucchi di cui andar fieri quando si parla di faccende di casa! Intanto, scriveteci nei commenti il vostro “Consiglio della nonna” preferito.

  • ,

    Con Vileda, novembre è il mese del benessere

    Anche questo mese è attiva la promozione Vileda “Enjoy your time” e tra le varie esperienze di cui potrete godere, ve ne raccontiamo una che vi lascerà senza parole, anzi, senza stress! Cosa vi aspetta? In questo articolo vi spieghiamo come partecipare e assicurarvi una giornata dedicata a voi stessi.

    Di cosa si tratta?

    Per chi non la conoscesse ancora, “Enjoy your time” è la promozione che vi regala esperienze e divertimento fino al 30/12/19! Non ci sono classifiche o vincitori, chi partecipa può scegliere tra le attività proposte da Vileda. Vi abbiamo già dato un piccolo spoiler: tra le esperienze che potrete fare, la promozione vi regalerà una giornata intera alla Spa! Quale miglior modo per rigenerarsi, tra un idromassaggio e una sauna, dopo una lunga settimana? Continuate a leggere e scoprite come partecipare. 

    3 Step per partecipare

    Il primo step è acquistare i nostri prodotti per la pulizia dei pavimenti, come: Supermocio, Revolution e Turbo Smart insieme ad uno dei rispettivi ricambi; oppure gli esperti della polvere come Virobi e Scopa Elettrica. Attenzione! Ricordatevi di conservare lo scontrino. Dopodiché, sul sito dedicato alla nostra promozione www.enjoyyourtime.vileda.it , iscrivetevi e inserite i dati richiesti. Dopo solo pochi giorni riceverete una mail di conferma con un codice da inserire nella vostra area personale del sito www.enjoyyourtime.vileda.it che vi darà diritto ad un voucher da spendere in una delle 200 Spa selezionate in tutta Italia! 

    Alcuni consigli

    Vi ricordiamo che i crediti che vi verranno assegnati hanno validità di 4 mesi, quindi non sprecate l’occasione e sbrigatevi a scegliere l’esperienza che più vi si addice! Infine, ad ogni acquisto, assicuratevi di inserire i dati e la copia dello scontrino entro 7 giorni dall’acquisto. 

    Dopo queste istruzioni, siamo sicuri che non vedrete già l’ora. È arrivato il momento di passare una giornata a farvi coccolare da “Enjoy your time”, buon relax! 

  • ,

    Niente lavastoviglie? 3 consigli utili per lavare i piatti a mano!

    Tutti sanno che la lavastoviglie è un piccolo grande aiuto, soprattutto quando si torna i a casa tardi e si ha il lavandino pieno di piatti da lavare. Ma i più coraggiosi sanno che lavarli a mano non è impossibile, anzi! In alcuni casi bisogna farci l’abitudine, quindi ecco qualche consiglio per essere sempre preparati all’evenienza.

    Scegli gli strumenti giusti

    Può sembrare banale, ma la spugna giusta dimezza la fatica! Se amate i prodotti naturali, Ondattiva Naturale è perfetta su pentole e padelle antiaderenti, grazie alla sua speciale composizione in Teflon. Invece nei casi di sporco incrostato e difficile, Glitzi è la spugna sgrassante che rilascia uno speciale trattamento antibatterico, previene la proliferazione di batteri e i cattivi odori. 

    Non rimandate mai

    Accumulare le stoviglie nel lavandino è un classico di chi rimanda all’indomani. Il nostro consiglio? Lavate piatti, bicchieri, posate e pentole subito dopo aver mangiato. In questo modo non solo eviterete gli avanzi di cibo secco, ma vi sentirete anche più liberi e soddisfatti di aver lasciato tutto in ordine. Facilitatevi il lavoro con Actifibre, il panno in microfibra è perfetto come appoggio dopo aver sciacquato tutto e per non riempire d’acqua il piano di lavoro. 

    Datevi un ordine

    Ebbene sì, anche le stoviglie hanno un ordine preciso di pulizia! Per prime vanno le posate, per l’alto livello di batteri che possono contenere, è meglio sciacquarle con l’acqua più pulita possibile e calda. Dopodiché pensate a bicchieri e tazze, per poi finire con pentole, padelle e piatti. Infine, aiutatevi ad asciugare il tutto con Asciugapiatti e date una passata veloce con Clean&Shine le superfici in inox. 

    A questo punto non potete tirarvi più indietro, indossate Protection e seguite i nostri consigli, avrete finito di lavare tutto in pochi minuti! 

  • ,

    Come utilizzare l’aceto nelle pulizie di casa

    Avete sempre sentito parlare della versatilità dell’aceto come prodotto naturale per pulire, ma lo usate un po’ come capita? Ecco come ridurre l’uso dei prodotti “da supermercato” e sfruttare i poteri pulenti dell’aceto, sempre accompagnato dagli strumenti giusti! 

    In lavatrice

    L’ammorbidente più naturale che ci sia, l’aceto in lavatrice previene l’infeltrimento dei maglioni e dà un effetto di morbidezza ai capi. In caso di macchie sui vestiti, strofinate nella zona interessata con PannoSpugna e aceto, poi mettete tutto in lavatrice…Quando il lavaggio sarà finito, lasciate asciugare i vostri vestiti con Infinity, i suoi fili ultra spessi lasceranno gli indumenti senza pieghe. Infine potete utilizzare l’aceto anche per pulire la lavatrice stessa, una volta al mese, mettendone un misurino nell’oblò e facendo un lavaggio a vuoto.

    In bagno

    In questo caso il modo migliore per utilizzare l’aceto è preparare una miscela a prova di sporco. Aggiungete in parti uguali acqua e aceto in uno spruzzino e date il via all’operazione, disinfetterà perfettamente ogni angolo! Aiutatevi con IgieneSuper se dovete igienizzare e pulire i pavimenti del bagno; invece MicrofibreBagno è specializzato in tutte le altre superfici e ripiani di questo ambiente della casa.

    In cucina

    La cucina è il luogo per eccellenza dove si usa l’aceto, ma non solo per cucinare. È perfetto con Glitzi per sgrassare il forno o eliminare l’eventuale cibo bruciato! Oppure ancora è un brillantate naturale per la lavastoviglie. E il frigo? Mischiate acqua e aceto, e usate Ultrafresh per disinfettare e toglierei cattivi odori. Infine non dimenticatevi di aggiungerne qualche goccia nell’acqua quando usate Turbo, il sistema lavapavimenti più comodo e innovativo per pavimenti brillanti come specchi. 

    Dopo i nostri consigli, non è finita qui! Scriveteci nei commenti come usate l’aceto nelle pulizie di casa e condivideteli con gli altri. 

  • ,

    Pulizie in ufficio: le 3 aree più a rischio

    Ogni giorno tutti corrono tra casa, ufficio e impegni, chi si ferma è perduto! In realtà si passa la maggior parte del tempo in ufficio, tanto che diventa quasi una “Seconda casa”. Tuttavia tra bevande, cibo, borse della palestra e così via, spesso lo si trasforma senza volerlo in un cumulo di batteri. Basta questo per far suonare un campanello d’allarme! Quindi, come controllare le aree più a rischio e tenerle il più pulite possibile? Ecco qualche consiglio su come fare. 

    Scrivania

    Pensate alle ore passate nella vostra postazione: la scrivania è il posto più frequentato e meno pulito per eccellenza. Nei giorni più frenetici, si è costretti a mangiare davanti al computer per risparmiare tempo, questa è la prima abitudine da dimenticare! Briciole e cibo possono facilmente incastrarsi ovunque e sporcare, a volte irreversibilmente, la vostra postazione di lavoro. Quindi, è arrivato il momento, con Actifibre pulite per bene mouse, tastiera e ogni oggetto vicino a voi. D’ora in poi dovrete concedervi almeno 5 minuti di pausa pranzo! 

    Spazi Comuni

    Ormai le aziende più grandi prevedono spazi di coworking e cucine comuni, tanto desiderati per comodità, quanto temuti per pulizia. Il consiglio è semplice, cercate di usare contenitori per il cibo ben chiusi e dopo aver pranzato, passate Pannonuovo con un po’ di aceto sul tavolo. In questo modo non solo rispetterete gli spazi e i colleghi, ma avrete contribuito anche voi a un ambiente più sano! A tal proposito, VR 102 è la mascotte perfetta ogni ufficio, mentre tutti lavorano lui pensa a eliminare la polvere in totale autonomia.  

    Elettrodomestici

    Frigoriferi, microonde e macchinetta del caffè, quante persone toccano pulsanti e maniglie ogni giorno? L’80% dei virus si eviterebbero se le persone in ufficio si lavassero le mani regolarmente. Affidatevi a chi si occupa di tenere puliti gli elettrodomestici in ufficio e consigliate sempre Microfibre Cucina per un risultato impeccabile! Infine, se tra ufficio e impegni vi siete stancati troppo, a casa vi aspetta Turbo, il nuovo sistema di pulizia con strizzatura a pedale che vi facilita la vita e la pulizia dei pavimenti! 

    Come sul lavoro, anche le pulizie sono un lavoro di squadra e basta poco per migliorare il risultato. E voi quali altre buone abitudini avete in ufficio? Scrivetecelo nei commenti.

     

  • ,

    La guida in tre step per pulire i tappeti con la scopa a vapore

    Per quanto sia essenziale per la pulizia delle stanze da polvere e capelli, in certi casi l’aspirapolvere da sola non basta. Soprattutto per quanto riguarda i tappeti, il luogo preferito di sporco e acari. Vi sveliamo un segreto, con la nostra scopa a vapore, pulirli non è mai stato più facile!

    Perché e quando usarla

    Sporco, macchie e polvere si attaccano in profondità alle fibre dei tappeti, rischiando di rovinarli in modo irrecuperabile e scatenando problemi di allergie o cattivi odori. Ogni problema ha una soluzione e in questo caso si chiama Vileda Steam Power Pad! Ma perché è così efficace? Se non lo sapevate, le macchine pulitrici a vapore usano una miscela di sola acqua calda che elimina in profondità lo sporco. Piccolo spoiler: potrete igienizzare i tuoi tappeti senza usare prodotti chimici o detergenti!

    Dalla teoria alla pratica

    Mettiamoci all’opera! Per essere certi di fare un lavoro impeccabile, il primo step è passare sul tappeto l’aspirapolvere o la nostra scopa 3Action, così da portare in superfice tutto quello che è intrappolato nel tessuto. Dopodiché, se vedete delle zone macchiate, versateci sopra dell’acqua calda aiutandovi con uno spruzzino e lasciate agire per un paio di minuti. A questo punto armatevi della nostra scopa a vapore e iniziate a pulire l’intera superficie del vostro tappeto. Attenzione però, fate sempre movimenti prima in avanti (per far fuoriuscire il vapore) e poi indietro (per raccogliere lo sporco). Lasciate asciugare e godetevi un tappeto come nuovo!

    Alcuni consigli

    Se avete un tappeto di valore e di un tessuto pregiato, testate la scopa a vapore su una piccola zona e assicuratevi che sia adatto a questo trattamento. Infine, tra i prodotti Vileda potrete scegliere la scopa a vapore che più preferite, l’ultima novità è Steam XXL dotata di testa snodabile e una regolazione personalizzabile del vapore.

    Ora che vi abbiamo svelato questi trucchi, riuscite a rinunciare a una pulizia così? Fateci sapere nei commenti anche i vostri consigli!

     

     

  • ,

    Cambio di stagione: arrivano le pulizie d’autunno. Come affrontarle in 3 step

    Tutti parlano di pulizie di primavera, eppure non è l’unico periodo che fa suonare il campanello d’allarme. Nei cambi di stagione, infatti, la casa ha bisogno di una bella riorganizzazione e pulizia. Quindi perché non darsi da fare con le pulizie d’autunno? Non c’è niente di meglio che aspettare l’inverno con tanta energia positiva e tutte le stanze in ordine. Ecco la nostra guida per affrontarle al meglio!

    Cucina e bagno

    Vi consigliamo di iniziare dagli ambienti meno amati da pulire, così da togliervi il peso subito. In cucina le cose più importanti da controllare sono frigo e dispensa, ripuliteli dai cibi scaduti o che sono da consumare prima della fine dell’estate. Intanto, aiutatevi con acqua, aceto e Pannonuovo per disinfettare le superfici. L’arma perfetta per eliminare la polvere sui ripiani più alti e poco frequentati è Actifibre, efficace anche senza prodotti specifici.

    Camere da letto

    Anche qui non si scherza, dovete affrontare il temuto cambio di stagione dell’armadio! Se vi siete organizzati con scatole e contenitori, sarà tutto più facile. Per i meno organizzati bisogna armarsi di tanta pazienza, per poi non pensarci più quando il freddo sarà alle porte. In questo caso i must sono: girare il materasso, cambiare tutta la biancheria del letto e imbottiture, pulire bene l’interno ed esterno dell’armadio. Dopo aver seguito questi passaggi avrete accumulato diversa polvere sul pavimento, vi consigliamo l’efficacia pulente di Scopa Elettrica o la comodità di VR102. Loro saranno i vostri migliori amici, soprattutto negli odiati cambi di stagione!

    A cosa fare attenzione

    Tra gli ambienti da controllare, nei cambi di stagione è sempre buona abitudine controllare caldaia, camini e controllare l’emissione di fumi. Per finire con quelle pulizie di cui vi occupate raramente, ad esempio spolverare luci e ventilatori da soffitto o ispezionare vari danni di pavimenti e murature.

    Dopo questi consigli, speriamo di avervi dato una mano per affrontare l’autunno a testa alta! E voi quale altre faccende sbrigate in questo periodo dell’anno? Scrivetecelo nei commenti!