,

Pulizie di primavera in 5 mosse

Pulizie di primavera in 5 mosse

Ok ci siamo, abbiamo rimandato a lungo, ma adesso le scuse non saranno più sufficienti: è arrivato il momento di fare le pulizie di primavera. Secondo la nostra Vileda Spring Cleaning Survey, uno studio sulle abitudini degli europei riguardo le pulizie primaverili, è emerso come in Italia questa pratica sia più diffusa che nel resto d’Europa, infatti, l’80% di italiani svolge questo tipo di pulizie.

Nessuno ha detto che sarebbe stato facile, ma nessuno ha detto che non potete organizzarvi a dovere. In questo articolo vi spiegheremo come fare e, se cercate la giusta motivazione, pensate alla soddisfazione e il senso di liberazione finale!

Il nostro consiglio è quello di dividere le pulizie in base agli ambienti:

  1. Camera da letto

    Il centro del problema, il luogo in cui generalmente teniamo tutto il nostro guardaroba, pronto per il cambio stagione. Occupatevi di riporre maglioni e abiti pesanti negli appositi spazi e poi passate al letto. Lavate il piumone prima di conservarlo e sfruttate l’occasione per pulire il materasso.
    Sapevate che con il passare del tempo le pulizie di primavera diventano sempre più popolari in Europa, soprattutto tra i più giovani? Quando vi sentite stanchi e svogliati, pensate che non siete soli!

  2. Soggiorno

    Dedicatevi ora alla sala in cui ricevete gli ospiti. Cominciate dalle finestre e, per farlo, aiutatevi con Windo matic e il suo Set manico telescopico e lavavetri.
    Per quanto riguarda le tende, togliete via tutto e lavatele in lavatrice. Se occorre, potete aggiungere una buona dose di bicarbonato in lavatrice per farle splendere ancora di più.
    I pavimenti basta pulirli con l’aiuto di Turbo.

  3. Cucina

    Eliminate il superfluo dalla credenza e dai cassetti. Date una bella pulita alle posate e ai contenitori.
    Dopo aver pulito i mobili con Panno Microfibre Cucina, poggiate dei fogli di giornale nella parte alta, così la prossima volta che dovrete pulirla, vi basterà sostituire i fogli.
    Per la pulizia del forno invece potete riempire una teglia con acqua e qualche goccia di sapone, dopodiché accendete il forno a 100° e lasciate che la soluzione evaporando sciolga il grasso dalle pareti, poi potrete rimuoverne i residui con una spugna, noi suggeriamo Ultrafresh 2+1.

  4. Bagno

    Per quanto riguarda il bagno, oltre alla normale pulizia dei servizi igienici – per cui vi consigliamo spugna Glitzi Bagno, dedicatevi al lavaggio delle tende ingiallite della doccia. Non tutti lo sanno, ma anche queste possono essere lavate in lavatrice alla temperatura di 30°. Se notate la formazione di muffa in alcuni angoli della doccia o della vasca, potete utilizzare il bicarbonato di sodio oppure una soluzione di acqua, aceto e un bicchiere di succo di limone.

  5. Ripostiglio

    Se in casa avete anche uno sgabuzzino in cui conservare le cianfrusaglie, gli attrezzi e tutto ciò che non ha un posto fisso in casa, vi consigliamo di sfruttare l’occasione per ripulire gli scaffali e verificare che non vi sia nulla da buttare. Di solito il ripostiglio può diventare un cumulo di inutili cianfrusaglie di cui ci siamo dimenticati l’esistenza. Fate una bella scrematura di ciò che vi serve e riponete il necessario in alcune scatole per far posto e dare maggior ordine alla stanza.

Voi come organizzate le vostre pulizie di primavera? Come dice la nostra ricerca, dopotutto noi italiani siamo i Campioni delle pulizie di primavera!

Ti è piaciuto?

1 point
Upvote Downvote

Total votes: 5

Upvotes: 3

Upvotes percentage: 60.000000%

Downvotes: 2

Downvotes percentage: 40.000000%

Commenti (0)