,

Trauma da rientro dalle vacanze? Ecco come superarlo.

Portrait of tired young business woman with laptop at the office

Qualcuno è già rientrato, qualcun altro sta rifacendo le valigie per tornare a casa, ma le vacanze, anche quest’anno, sono giunte al termine. Se non l’avete ancora fatto, vi starete immedesimando in un terribile scenario: la chiave nella serratura e il ritorno alla frenetica vita di tutti i giorni. State calmi, non perdete ogni speranza voi che entrare in casa, fate un bel respiro e preparatevi a scoprire i nostri consigli per rendere meno traumatico e più dolce il ritorno dalle vacanze:

1: I contatti con le nuove amicizie: sicuramente avrete conosciuto tantissime persone interessanti, vi sarete scambiati i numeri, i contatti Facebook e avrete salutato tutti abbracciando e promettendo: “Ci sentiamo eh? Non facciamo che ci perdiamo di vista”.
Ecco per una volta, mantenete le promesse! Mantenere i contatti con il gruppo vacanze può farvi scoprire gente solidale che vive la vostra stessa situazione e può rendere ancora più entusiasmante la prossima vacanza!

2: Tornare alla vita di tutti i giorni, ma con calma: okay, l’isola di Bora Bora è ormai lontana ma il lago, la spiaggia, la montagna, il bosco delle scampagnate, sono sempre a pochi passi da voi. La settimana è piena di impegni ma il weekend è il weekend e il bel tempo non è ancora andato via. Approfittatene per qualche gita in compagnia.

3: Un aiutante per le faccende di casa: come già detto, bisogna riprendere le vecchie abitudini ma non affannarsi dal primo giorno. Sarete anche degli stacanovisti delle pulizie, ma è meglio iniziare con calma e facendovi aiutare, il robot Virobi Vileda sarà felicissimo di pulire per voi.

4: Quel giallo da finire: sotto l’ombrellone avete cominciato a leggere un romanzo giallo ma non avete scoperto l’assassino? Non aspettate l’estate prossima per risolvere il caso o per scoprire l’epilogo della storia d’amore che vi ha commosso durante le vacanze. Continuate a leggere! La chiamano “Book Terapy”, rilassa e distrae, funziona davvero.

5: I muscoli non vanno in vacanza: Quante nuove attività avete scoperto? Quanti giorni avete dedicato al risveglio muscolare? Non è il caso di mandare braccia e gambe a riposo: continuate a muovervi, iniziate a correre, pranzate all’aperto e mangiate tanta, tanta, frutta e verdura!

Il rientro farà meno paura, bentornati e continuate a divertirvi! 

Ti è piaciuto?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Commenti (0)